Regole per l'esame di

RETI DI TELECOMUNICAZIONI L-A

 

ESAME COMPLETO

A partire dal Luglio 2007 l'esame comprende un Test con domande a risposte multiple non mutuamente esclusive, ed una domanda a risposta libera. 

Per quanto riguarda il TEST, ogni domanda presenta quattro risposte indipendenti (potrebbero anche essere tutte vere o tutte false) alle quali lo studente può rispondere "VERO", "FALSO" oppure "NON SO".
Le risposte vengono così valutate:

Il test viene svolto al calcolatore, in una sala terminali. A Bologna la sala meglio attrezzata, che verrà usata più di frequente, è quella del Lab 3. A Cesena sarà utilizzato il laboratorio al piano terra della sede di via Venezia.

Per ogni esame vengono presentate trenta (30) domande. ll Test produce un "punteggio" P, calcolato co la formula:
    P = Numero_risposte_esatte - Numero_risposte_errate

La soglia minima per poter superae l'esame è P = 50 punti.

La domanda a risposta libera è del tipo che potrebbe capitare in un normale esame orale. Lo studente deve mettere per iscritto la risposta che darebbe ad un esame orale. Ad essa verrà attribuito un voto L in trentesimi, a cura del docente

Il voto finale per chi ha conseguito almeno 50 punti nel Test, si calcola mediante la formula:

    V = (P + L) * 0,24
arrotondando il risultato all'intero più vicino.

Ad esempio:

    	  P + L  = 75   --> V = 18 (soglia della sufficienza)
P + L = 150 --> V = 36 (massimo punteggio ottenibile)
P
+ L
= 125 --> V = 30
 

PROVE PARZIALI IN ITINERE

Durante lo svolgimento del corso vengono svolte due prova parziali in itinere, riservate in linea di principio agli studenti che frequentano. In questo caso, valgono le medesime regole con la sola variante che il numero di domande per ciascun Test è pari a venti (20). Il voto per la domanda a risposta libera viene attribuito in ventesimi.

Per ogni prova il voto in trentesimi si ottiene dalla formula:

	V = (P + L) * 0,36
Ad esempio:
    P + L  = 50  --> V = 18 (soglia di sufficienza)
P + L = 100 --> V = 36 (massimo punteggio ottenibile)
P + L = 83 --> V = 30

Per essere ammessi alla seconda prova parziale è necessario aver ottenuto almeno V = 16   nella prima prova. Per avere un voto finale sufficiente è necessario ottenere almeno V = 16 anche nella seconda prova.

Il voto finale si ottiene come media arrotondata dei due voti parziali.

 

REGOLE DI COMPORTAMENTO DURANTE GLI ESAMI

Essendosi verificati diversi abusi si rende necessario definire alcune regole che verranno applicate rigorosamente in tutti i prossimi appelli:

La sanzione per chi viene colto a violare le suddette regole sarà la registrazione di una bocciatura (esito RESPINTO) (Prendere visione del regolamento didattico di Ateneo per vedere le conseguenze)